Archivi categoria: IN EVIDENZA

Progetto Piano, Cina ed Europa condividono innovazioni tecnologiche per l’acqua

l progetto PIANO (Policies, Innovation And Networks for enhancing Opportunities for China Europe water cooperation) è finanziato dal programma europeo per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020 e supportato dalla piattaforma Europa –Cina sull’acqua CEWP, un’iniziativa di collaborazione intergovernativa tra gli Stati membri dell’Unione Europea e il governo della Cina sul tema dello sviluppo sostenibile delle risorse idriche.

Il progetto PIANO intende rafforzare la collaborazione Europea e Cina sul tema acqua focalizzando su alcuni temi prioritari della gestione delle risorsa idrica, al fine di stabilire rapporti di cooperazione più stretti e stabili tra soggetti ed enti europei e cinesi, sia pubblici che privati, creando così anche opportunità di sviluppo sociale ed opportunità di mercato per le imprese europee che producono tecnologie innovative applicate al settore idrico.

Le cinque aree di ricerca e innovazione oggetto delle attività progettuali riguardano la gestione dell’acqua in agricoltura, nell’ambiente urbano, per uso industriale, a scala di bacino idrografico e per la produzione di energia.

ISPRA coordina alcuni tasks relativi all’identificazione di tecnologie innovative per la gestione dell’acqua in agricoltura e nell’ambiente urbano che siano applicabili anche in Cina: Inoltre curerà l’elaborazione di Strategic Research andInnovation Agenda, condivisa tra i partner europei e cinesi del progetto, sull’innovazione tecnologica nel settore idrico.

REACH, CAMPAGNA DI INFORMAZIONE. COSA DICONO LE AMMINISTRAZIONI COINVOLTE

La campagna di comunicazione “Carta di identità delle sostanze chimiche: 2018 ultima scadenza” è un’iniziativa del Ministero dell’Ambiente ed è condivisa dalle altre amministrazioni coinvolte nell’attuazione del regolamento REACH in Italia, tra le quali l’ISPRA. L’obiettivo della campagna è di sensibilizzare le imprese (in particolare le PMI) e i cittadini/consumatori sui benefici derivanti dall’applicazione del regolamento REACH, ricordando in particolare la scadenza del 31 maggio 2018.

La campagna si articola in più fasi:

  • uno spot TV di 30’’ trasmesso sulle emittenti RAI (RAI 1-2-3 e RAI News24) negli spazi messi a disposizione dal Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
  • uno spot radiofonico diffuso sui canali RADIO 1-2-3 e Isoradio;
  • un sito specifico della campagna www.reach2018.it dove sinteticamente sono presentati i contenuti della campagna e le finalità. Il sito indirizza, per gli approfondimenti, al portale condiviso dalle amministrazioni italiane www.reach.gov.it  in cui sono presenti le informazioni utili per orientarsi sugli adempimenti previsti dal regolamento. Si possono trovare indicazioni sulle modalità, gli strumenti e i punti di contatto nazionali ed europei  utili per la registrazione;
  • invio massivo di e-mail promozionali, informative e di azione  sui  contenuti della campagna con le indicazioni dei siti di riferimento;
  • una campagna web 2.0 che prevede la diffusione dei contenuti della campagna mediante messaggi e interviste sulle piattaforme  Facebook e Twitter tramite gli account istituzionali del Ministero dell’Ambiente.

La campagna è partita il 21 giugno 2017 con la messa in onda degli spot sui canali RAI TV e radio e sarà riproposta in autunno.

Comitati unici di garanzia: cambiare si può!

Il 23 maggio alle 15 in occasione del Forum PA a Roma presso il Convention Center “La Nuvola” si terrà il convegno “Cambiare si può” – come prendersi cura e rendere sostenibile la riforma della PA con innovazione, conciliazione ed etica: il ruolo dei Comitati unici di garanzia. Per l’occasione sarà presentato lo spot realizzato da Ispra TV vincitore del Premio Expo 2015 for women.

A TUTTO VAPORE- Le miniere dell’Amiata

Pubblicato il 26 apr 2017

ReMi – Rete Nazionale dei Parchi e Musei Minerari Italiani

Riprese e realizzazione video  a cura di Marco Pisapia (ISPRA)

ISPRA, custode del patrimonio mineralogico del Servizio Geologico d’Italia, avvia, nel 2006, un progetto di studio nell’intento di conoscere, lo stato dell’arte delle aree minerarie dismesse in Italia con riguardo alla loro valorizzazione e musealizzazione.

Per saperne di più:
http://www.isprambiente.gov.it/it